• Inizio '900. Francavilla

    Quando si potevano ancora raccogliere le telline... E’ ciò che stanno facendo queste donne sulla spiaggia di Francavilla. Per non bagnarsi Read More
  • Colonia elioterapica

    Nelle zone devastate dalla guerra ricomincia la vita. La tubercolosi e il rachitismo minano ancora la crescita dei bambini poveri che Read More
  • 1
  • 2

I vecchi pescatori raccontano che sono sugli scogli da tempo immemorabile. Molto prima che sulla costa sorgessero città e abbazie, quando il mare era così ricco di vita che anche una cesta calata dalla riva si sarebbe riempita di pesci guizzanti.

Leggi tutto: I Trabocchi. Viaggio tra le antiche macchine da pesca

Il famoso bacio di DeLaville

di Davide D'Alessandro

Gli italiani si baciano molto più spesso e in modo completamente diverso dai nordamericani. Il bacio rappresenta un lato tenero della cultura italiana. In Italia la gente si bacia sempre. Appassionati, arrabbiati e disinvolti, gli italiani si baciano in macchina, per strada, nei ristoranti, alle partite di calcio, sulle guance, sulle labbra, sulla fronte e persino in chiesa.

Leggi tutto: Un bacio non è solo un bacio

di Valeria De Cecco

New York, giovedì 28 marzo 1912. A pagina 4, il Times riferisce in appena 110 parole di una probabile vittoria turca contro l'esercito di Vittorio Emanuele III. Italia e Turchia si contendono il possesso di Cirenaica e Tripolitania. I morti italiani pare siano 3.500. Il re è da poco scampato a un attentato. Il giovane anarchico Antonio D’Alba, un muratore romano, gli ha sparato il 14 marzo in piazza del Pantheon a Roma. Quel giorno c’era una messa funebre in memoria del padre Umberto I, ucciso il 29 luglio del 1900 dall’anarchico Gaetano Bresci proveniente da Paterson, New Jersey, dove abitano molti immigrati anarchici italiani.
Nella Registry Room di Ellis Island si accalcano 1.800 emigranti.

Leggi tutto: Querino da Ripaleotina e Pierina la greca

di Valeria De Cecco

A chi proviene dall'aeroporto Kennedy New York si annuncia con le lapidi del Calvary Cemetery, a Queens, in primo piano contro lo skyline dei grattacieli di Manhattan. Un attimo di riflessione sull'effimero, poi é come entrare in un episodio della serie NYPD, New York Police Department. E sembra di averla sempre frequentata. Poliziottoni neri e buoni, la Fifth Avenue, Tiffany, l'Empire State Building, Broadway e Central Park.

Leggi tutto: New York. The Gateway to the America Dream

Ellis Island 1907, emigranti appena arrivati
Circa un milione e duecentomila abruzzesi hanno lasciato la regione dall'Unità d'Italia (1861) ad oggi. Tanti quanti sono gli attuali residenti in Abruzzo. E' l'unica cifra a cui si può fare riferimento nel caos delle anagrafi dei residenti all'estero e dei registri dell'immigrazione.

Leggi tutto: Emigrazione, un altro Abruzzo nel mondo


Anima Abruzzese - L'avventura dell'emigrazione è il racconto per immagini e parole della diaspora che nell'arco dell'ultimo secolo ha visto oltre un milione di abruzzesi lasciare la loro terra per cercare pane e futuro in altre nazioni. Il mosaico delle storie quotidiane narrate dai protagonisti e dai loro discendenti, si snoda in una serie di capitoli dalla vita nei paesi lasciati alle spalle, alla partenza, dal viaggio sui transatlantici, all'impatto con la nuova patria, e ricostruisce il quadro dell'emigrazione italiana dal dopoguerra ai giorni nostri.

Cpertina dvd Anima Abruzzese
Puoi riceverlo a casa richiedendolo qui

Film documentario in dvd
Durata: 61 minuti Lingua: italiano
Sottotitoli: italiano, inglese, francese, spagnolo

Ai Naviganti

Puoi inviare notizie, comunicati stampa, suggerimenti, proteste e immagini scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure usando il modulo che trovi cliccando qui sotto

Scrivi alla redazione

Documenti sugli abruzzesi nel mondo

Bottom Image Bottom Image Bottom Image Bottom Image

 

Bottom Image Bottom Image Bottom Image Bottom Image

Copy Information

All images and materials are the copyright of their respective owners. Il copyright delle singole immagini e dei materiali è dei rispettivi proprietari.

Close